2

scritto da FoodTripGo

Le Meteore: alla scoperta dei Monasteri tra cielo e terra

Ott 20, 2023 | Grecia

Un viaggio nell’anima e nella bellezza della Tessaglia, tra storia, natura e cucina tradizionale

La Grecia, con la sua ricca storia e il suo paesaggio mozzafiato, offre ai viaggiatori l’opportunità unica di sperimentare un fenomeno naturale affascinante: le meteore. Situate nella regione della Tessaglia, le Meteore sono un complesso di monasteri situati su impressionanti pilastri di roccia, che emergono dal suolo come colonne celesti. Questi monasteri, alcuni dei quali risalgono al XIV secolo, offrono un’esperienza straordinaria e imperdibile per chiunque visiti la Grecia.

Le Meteore hanno una storia affascinante che risale all’XI secolo. In quel periodo, i primi eremiti cercarono rifugio nelle cavità naturali delle rocce che si ergono maestose, un ambiente isolato ideale per la contemplazione spirituale e per sfuggire alle persecuzioni dei cristiani da parte dei Turchi. Queste cavità erano accessibili solo tramite corde o scale rimovibili, rendendo il luogo ancora più inaccessibile e riservato.

Verso il XIV secolo, i primi monasteri furono costruiti sulle cime delle rocce, trasformando Le Meteore in importanti centri di culto. Nel corso del tempo, nuovi monasteri furono aggiunti fino a raggiungere il totale di 24. Oggi, purtroppo, solo sei di essi sono ancora attivi e rappresentano un prezioso patrimonio spirituale.

Il termine “Meteora” deriva dalla combinazione delle parole greche “Meta,” che significa “in mezzo,” e “Aer,” che significa “aria.” Un’interpretazione poetica di questo nome ci porta a “In mezzo all’aria“. Questa espressione evoca un luogo appartato, un rifugio che si trova a un passo di distanza dal frastuono del mondo e dai peccati dell’umanità. È un luogo che offre una prospettiva più vicina al cielo e alla pace dei sensi. Ciò che rende Le Meteore ancor più speciali è la loro perfetta integrazione con il paesaggio circostante, una combinazione di bellezza naturale e significato culturale che ha portato all’inclusione di questo complesso monastico nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO nel 1998.

L’ascesa verso questi monasteri offre ai visitatori un senso di avventura mentre s’immergono nella bellezza dei dintorni. Le Meteore sono circondate da paesaggi mozzafiato, con rocce e formazioni rocciose che si ergono maestose contro il cielo azzurro. La vista panoramica offre un’opportunità unica per chi ama la fotografia paesaggistica.

Questi luoghi sacri offrono anche un’occasione per esplorare la spiritualità, l’arte e la storia greca, grazie ai monasteri ben conservati e alle icone religiose e agli affreschi al loro interno. Le Meteore sono veramente un luogo di grande bellezza e significato culturale, che cattura l’immaginazione dei viaggiatori avventurosi e culturali in cerca di esperienze uniche nel loro genere.

I piatti ticipi della Tessaglia

Tsipouro

Tra i prodotti tipici della regione delle Meteore, oltre ai grandi classici imperdibili della cucina greca, troviamo lo tsipouro, un tradizionale distillato, noto per la sua forte gradazione alcolica e il suo sapore intenso, spesso aromatizzato con erbe e spezie. Lo tsipouro ha radici profonde nella cultura greca, dove viene prodotto da secoli. Si ritiene che abbia avuto origine durante l’Impero Ottomano, quando i contadini iniziavano a distillare i residui dell’uvaggio per ottenere una bevanda alcolica. Con il tempo, la produzione di tsipouro è diventata una tradizione artigianale.

Trakanà e takìni

Il trakanà è un composto di farina di grano duro e latte fresco ed è la base per una zuppa nutriente e deliziosa, ideale soprattutto per i più piccoli. Il takìni, una crema di sesamo ricca di vitamine e nutrienti, può essere personalizzato con miele, cacao o agrumi, offrendo un supporto energetico eccezionale. Questi piatti tradizionali, sono tipici della Tessaglia, il granaio della Grecia.

Batsos , Ciliegie e yogurt di capra

La regione delle Meteore, oltre che ben coltivata, è ricca di allevamenti, soprattutto di capre. Qui vengono prodotti gustosi formaggi a pasta bianca come il Batsos. Le ciliege della Tessaglia sono famose per la loro succosità e croccantezza.

Lo yogurt di capra greco è un prodotto lattiero-caseario distintivo noto per la sua cremosità e il suo sapore ricco. Ottenuto dalla fermentazione del latte di capra, questo yogurt è particolarmente apprezzato per la sua consistenza densa e vellutata, che lo rende ideale per consumarlo da solo o come ingrediente in piatti dolci o salati, insieme a miele, frutta secca o fresca.

I Monasteri di Meteora da visitare

Monastero di San Nicola Anapofsas, Monastero di Roussanou, Monastero di Varlaam

Il Monastero di San Nicola si trova vicino al pittoresco villaggio di Kastraki, situato a soli due chilometri di distanza. All’interno del monastero, i visitatori possono ammirare opere d’arte di grande pregio, tra cui gli affreschi realizzati dal celebre pittore cretese Theophanes Strelizas.

Il Monastero di Roussanou è uno dei monasteri più facilmente accessibili, grazie a un piccolo ponte di legno che lo collega al mondo esterno. Insieme alla sua chiesa principale, vanta delle splendide vetrate colorate e due straordinari cicli di affreschi.

Il Monastero di Varlaam, costruito nel lontano 1500, è il secondo monastero più grande delle Meteore. La sua storia è affascinante, ed è qui che i visitatori possono ammirare una delle funi utilizzate fino agli anni ’30 per rifornire il monastero e consentire agli eremiti di giungervi. Ma forse ancor più affascinante sono gli affreschi tardo-bizantini dell’artista Frangos Kastellanos, che decorano le pareti dell’interno. Inoltre, all’interno del monastero, un piccolo museo conserva tesori storici e religiosi che narrano la storia del luogo.

Monastero della Grande Meteora, Monastero di Aghia Triada, Monastero di Santo Stefano

Sulla vetta di un’imponente roccia che si erge a un’altitudine di 613 metri, si erge maestoso il Monastero della Gran Meteora. Questo monastero è il più grande e il più frequentato del complesso delle Meteore.

Una delle principali attrazioni del Monastero della Gran Meteora sono gli affreschi presenti nel katholikon, la chiesa principale. Questi affreschi raffigurano le persecuzioni subite dai cristiani ad opera dei Romani e sono esempi straordinari di drammaticità artistica. Questo monastero è un luogo di straordinaria importanza storica e spirituale, incastonato nella bellezza mozzafiato delle Meteore.

Il Monastero della Sacra Trinità, benché sia noto per essere il più impegnativo da raggiungere, offre una ricompensa straordinaria a chi è disposto a superare l’arduo percorso. Per giungervi, è necessario affrontare la discesa da una roccia verticale seguita da una ripida salita di 150 scalini, ma la fatica viene ampiamente ripagata dalla bellezza e dall’atmosfera suggestiva di questo luogo.

La sua remota e scenografica posizione ha servito da sfondo per le avventure di James Bond nel 1981, e le viste panoramiche che si aprono da qui sono assolutamente mozzafiato. L’interno del monastero non delude affatto, con una chiesa seicentesca adornata da affreschi che narrano la storia e la spiritualità del luogo. Il Monastero di Santo Stefano è situato a soli 1,5 chilometri da Agia Triada e si distingue per la sua relativa facilità di accesso, grazie a un grazioso ponticello che lo collega direttamente alla strada principale.

Le Meteore: Un Incontro Straordinario tra Cielo e Terra

Le Meteore rappresentano un tesoro di bellezza naturale e spirito sacro. Questi monasteri affacciati su pilastri di roccia sono testimoni di una storia millenaria, unendo la spiritualità all’imponenza della natura. Visitare queste meraviglie offre un’esperienza unica, tra affreschi sorprendenti e panorami mozzafiato nell’unicità di queste straordinarie conformazioni naturali. La ricca cultura culinaria della Tessaglia, con prelibatezze come lo tsipouro, il trakanà, il takìni, le ciliegie e lo yogurt di capra, aggiunge sapore alla visita. Ogni monastero racconta una storia unica, che cattura l’immaginazione dei visitatori, creando un legame speciale tra cielo e terra.

Sei pronto a iniziare il tuo viaggio gastronomico?